LE MISURE RESTRITTIVE COVID-19 QUALI ILLECITI AMMINISTRATIVI

Analisi giuridica e degli aspetti procedurali dell’impugnazione

Di Denaura Bordandini

L’art. 4 del decreto-legge n. 19/2020 prevede che il mancato rispetto delle misure urgenti per evitare la diffusione del COVID-19, come previste dall’art. 1 ed attuate dai DPCM, costituisca un illecito amministrativo punito con la sanzione pecuniaria da € 400,00 a € 3.000,00, della quale è previsto il raddoppio in caso di uso di veicolo. In caso di violazione dell’obbligo di sospensione dell’attività produttiva, secondo le previsioni del DPCM 10 aprile 2020, è prevista la sanzione accessoria della chiusura dell’esercizio o dell’attività da 5 a 30 giorni. Medesima sorte in caso di mancata adozione delle misure anti-contagio per gli esercizi aperti al pubblico o di quelle previste dal Protocollo condiviso per i luoghi di lavoro.

 Sommario

1. Introduzione
2. La condotta
3. L’elemento soggettivo
4. Responsabilità della persona giuridica
5. L’accertamento e la contestazione
6. Il procedimento sanzionatorio
7. L’impugnazione ed il giudizio

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *